Guida da affilatura per lame giapponesi | UTENSILI PROFESSIONALI
Dieter Schmid - Utensili professionali

Guida da affilatura Grintec K2 progettata per le lame in acciaio delle pialle giapponesi

La Grintec K2 è una guida per levigatura appositamente progettata per l'affilatura di lame in acciaio delle pialle giapponesi tradizionali. Rispetto alle lame in acciaio delle pialle occidentali, quelle giapponesi sono più corte e più spesse. Sono anche grossolanamente a forma di cuneo dal tallone al bordo e spesso i lati non sono paralleli. Il nome Grintec è un mix tra le parole "grind" ("molatura", "smerigliatura") e "technology" ("tecnologia").

Per esempio, la lama mostrata nella foto a sinistra è fabbricata da Tsunesaburo, e la fine del tallone è larga 67.6 mm, ma si restringe a 65.2 mm all'inizio del tagliente. Lo spessore cambia da 9 mm sul tallone della lama a 6 mm all'inizio del tagliente. La lama è lunga 102 mm, misurata dall'inizio del tagliente. Il tagliente è realizzato a 28° e con i restringimenti dei lati compreso il tagliente, la larghezza della lama sul filo è di 59 mm. Queste misure dimostrano quanto sia difficile progettare una guida per levigatura che sia in grado di bloccare in posizione le lame mentre vengono affilate.

Foto grandi di questa guida da affilatura

Max. spessore della lama: 10.5 mm
Min. larghezza della lama: 40 mm
Max. larghezza della lama con adattatore: 83 mm
Max. larghezza della lama dopo che l'adattatore è smontato: in teoria senza limiti, in pratica probabilmente si parla di 150 mm.
Max. lunghezza della lama: 120 mm
Min. lunghezza della lama: 60 mm

Istruzioni per l'uso

Avvisi di sicurezza

Attenzione!

  1. Durante l'inserimento e la rimozione delle lame delle pialle dalla guida, e durante l'aggiustamento, l'affilatura e il controllo del filo, è possibile far cadere la lama o la lama e la guida. Le lame sono affilate abbastanza per provocare tagli profondi anche in un contatto leggero, e la caduta di una causa danni catastrofici ad una lama costosa, alla guida da levigatura, e/o alle gambe e piedi di qualcuno. Lavora sempre su una superficie di lavoro pulita, ordinata e stabile e in un'area di lavoro libera da altri pericoli e ostruzioni. Abbigliamento robusto da lavoro e scarpe di sicurezza sono largamente raccomandate.
  2. Fare attenzione a non danneggiare il filo dell'utensile nell'utilizzo della guida da affilatura.
  3. Una buona illuminazione è molto importante per raggiungere buoni risultati con questa guida da affilatura.
  4. Usa e riponi questi tipi di utensili taglienti in un luogo in cui i bambini non abbiano accesso diretto.

Consigli per un'affilatura sicura

  1. Nell'utilizzo, la pietra da affilatura dovrebbe essere assicurata al banco di lavoro.
  2. Posiziona la pietra da affilatura di fronte a te, muovi la lama e la guida da affilatura sulla pietra utilizzando entrambe le mani, e controlla con frequenza il risultato sulla lama.
  3. Fai attenzione a che la ruota della guida non slitti sulla pietra.
  4. Non tentare di cambiare l'ordine di assembramento della Grintec K2. Non utilizzare l'utensile per altre applicazioni.
  5. Nell'utilizzo della Grintec K2, segui strettamente le indicazioni sull'uso e la sicurezza esposte in questa pagina.
Schema della lama di una pialla

Schema della lama di una pialla

Come mostrato nei disegni B1 a e B1 b, i due lati della pialla sono chiamati fronte (hasaki-men) e retro (hamoto-men). La parte angolata della lama che forma il filo è chiamata tagliente (kenma-men, che si può tradurre direttamente come "area affilata"). Il punto tra il fronte e il retro è chiamata filo (hamoto, tradotto letteralmente è "inizio del tagliente"). Poi ci sono i bordi della lama e la parte terminale non affilata, dove batti con un mazzuolo per aggiustare la lama, che è chiamata testa. Tradizionalmente in Giappone di usa un martello di acciaio per aggiustare le lame, e questo crea un leggero profilo a fungo che noi chiamiamo "estremità a fungo" della lama.

L'angolo tra il tagliente e il fronte della lama è l'angolo del tagliente. La distanza tra queste due superfici è lo spessore della lama e la distanza tra la testa della lama e il filo è la lunghezza.

  1. Estremità a fungo del retro della lama
  2. Retro
  3. Lati/bordi
  4. Larghezza della lama
  5. Estremità a fungo
  6. Testa
  7. Angolo del tagliente
  8. Lunghezza della lama senza tagliente
  9. Retro
  10. Punto d'inizio del tagliente
  11. Tagliente
  12. Filo
  13. Fronte

Come usare la guida Grintec K2

  1. È cruciale che il tagliente si appoggi perfettamente sulla pietra da affilatura e che l'angolo tra la pietra e la lama rimanga costante. La guida da affilatura Grintec K2 garantisce entrambi questi punti capitali, un appoggio perfetto nel contatto tra pietra e tagliente, e permette che l'angolo venga imposto e sia mantenuto durante il processo di affilatura. Affilare una lama da pialla in modo che mantenga il tagliente già esistente viene chiamato jankuka kenma in giapponese.
  2. È importante che l'angolo del tagliente sulla lama sia formato per completare la geometria del corpo della pialla nel quale la lama è utilizzata. Può capitare dopo molto affilature che il tagliente viene modificato abbastanza da ostacolare il funzionamento della pialla e dunque richieda di essere ri-aggiustato. Con la Grintec K2 puoi seguire con maggiore precisione il tagliente già esistente, e/o correggerne uno che comincia a creare problemi. La correzione del tagliente su una lama viene chiamata in giapponese hakaku shitei kenma.
  3. Si può realizzare la levigatura di una lama attraverso tutta la superficie del tagliente, ma è una gran fatica. La Grintec K2, però, permette di cambiare l'angolo leggermente in maniera da levigare solo il filo della lama, riducendo il tempo e la fatica richiesti per ottenere un filo davvero sottile. Questo viene chiamato choshiage kenma.
  4. Attraverso solo l'alzata dell'angolo di attacco tra la pietra e la lama, puoi realizzare un secondo tagliente molto sottile sul filo, rendendo quest'ultimo più resistente ed aumentando marcatamente la mole di utilizzo che la lama può sopportare tra un'affilatura e l'altra. La Grintec K2 rende facile da ottenere questo secondo-tagliente e viene chiamato marume kenma, che tradotto letteralmente è "affilatura a smusso").
Sulle pietre da affilatura

Sulle pietre da affilatura

Si usano, a seconda delle condizioni della superficie della lama, differenti pietre con differenti taglie della grana, grossolana, media o fina, che dipendono dalla quantità di acciaio che hai bisogno di asportare. Prima di iniziare l'affilatura, assicurati che la superficie della pietra sia assolutamente piatta. Se utilizzi una pietra che è stata incavata dall'uso, non puoi ottenere un filo con un profilo adeguato, al contrario puoi deformare la lama a tal punto che servirà molto altro lavoro per regolarlo ancora in maniera corretta. C'è un sacco di modi per pareggiare una pietra da affilatura. Puoi renderla piatta con una soletta irrorata di abrasivo, sfregando due differenti pietre da affilatura una contro l'altra, o utilizzare una delle nostre pietre appositamente progettate per la pareggiatura. Nell'affilatura, girare spesso la pietra aiuta a ridurre l'effetto dell'incavatura. Inoltre è molto utile, quando si deve affilare molte lame, iniziare con le lame più strette, e procedere verso la più larga, usando l'intera superficie della pietra.

B3a: superficie di una pietra piatta
B3b: superficie di una pietra con convessità scavata dall'utilizzo

Affilatura delle nuove lame da pialla

Il tagliente che forma il filo dipende dalla struttura e dalla geometria del corpo della lama. Noi raccomandiamo, prima di affilare, di misurare e di riportare l'angolo preciso sulla lama. Questo favorisce un buon lavoro quando uno deve tornare indietro e correggere un tagliente quando necessario.

Noi spesso troviamo che le nuove lame da pialla non sono piatte sull'intero tagliente. In questo caso, quando si inizia ad affilare, l'intero tagliente non sarà a contatto con la pietra. Utilizza una pietra a grana grossa per riportare indietro il tagliente fino a l'intero tagliente divenga ri-lavorato a pareggio e tocchi la pietra prima di procedere a grane più fini.
Ergonomia dell'affilatura

Ergonomia dell'affilatura

La Grintec K2 e la lama in acciaio sono guidate con entrambe le mani durante l'affilatura. Metti, come indicato nel disegno B5, e tue due dita sulla parte posteriore (L3 e R3) della struttura della guida da affilatura. I tuoi indici vanno sull'estremità frontale della guida (L1 e R1), sul fronte della lama. Fai attenzione ad esercitare pressione anche con le dita medie sul fronte della lama, e ad usare una pressione molto leggera con i pollici sul retro della K2 per muovere la lama fissata in posizione avanti e indietro sulla superficie della pietra.
Fai attenzione - più è alta la pressione sulla parte posteriore della K2, più velocemente si usurerà la ruota nel retro.

Posizione del dito

L1: dito medio sinistro
L2: dito indice sinistro
L3: pollice sinistro

R1: dito medio destro
R2: dito indice destro
R3: pollice destro
I pezzi della guida da affilatura - vista superiore

I pezzi della guida da affilatura - vista superiore

  1. Scala di riferimento rotante per regolazioni, da 0.0 a 0.5 mm
  2. Dente per contenere esattamente la scala di riferimento in (1)
  3. Precisa vite di aggiustamento per l'angolo del tagliente
  4. Marcatura per il settaggio di un angolo standard (kijunsen = linea standard)
  5. Vite a mano per blocco nella regolazione della ruota
  6. Assembramento laterale aggiustabile per l'accomodamento delle lame di varie larghezze
  7. Scala per indicare la larghezza della lama
  8. Vite a mano per il bloccaggio dell'assembramento laterale
  9. Vite a mano per bloccare in posizione la lama da pialla
  10. Alloggiamento
Tutte le viti si avvitano girando in senso orario e si svitano girando in senso antiorario.
I pezzi della guida da affilatura - vista laterale

I pezzi della guida da affilatura - vista laterale

  1. Vite a mano per fissare la lunghezza della lama
  2. Parte di guida per assembramenti sul lato opposto della guida da affilatura
  3. Asse assicurato con vite per la ruota
  4. Ruota della guida da affilatura
  5. Dado per la vite a mano sulla ruota aggiustabile
  6. Scala per regolare l'angolo del tagliente
  7. Scala per regolare la lunghezza per accogliere la lama
  8. Assembramento aggiustabile per regolare la lunghezza della lama
I pezzi della guida da affilatura - guida per la regolazione del tagliente

I pezzi della guida da affilatura - guida per la regolazione del tagliente

  1. Scala di guida per l'angolo del tagliente
  2. Scala per misurare la lunghezza e la larghezza della lama
Mantenimento delle corrente angolo del tagliente di una lama

Junkaku kenma - Mantenimento delle corrente angolo del tagliente di una lama

Questo metodo è utilizzato per affilare quando il corrente angolo del tagliente della lama di una pialla è giudicato essere corretto.

Il calibro per angolo del tagliente viene usato per misurare le varie caratteristiche della lama. La lunghezza e la larghezza della lama da pialla, come mostrato nei disegni D1a e D1b. L'angolo del tagliente è misurato come mostrato nel disegno D1c, che rappresenta la lama che è posizionata sulle varie tacche e quella che combacia meglio viene scelta. La lama da pialla nel nostro esempio è larga 75 mm, lunga 95 mm dall'inizio del tagliente, e con un angolo del tagliente di 25 gradi. Se l'angolo del tagliente è fuori dell'arco di misura del calibro, per favore guarda alla sezione H in fondo.

D1a:
1) Misura della larghezza della lama
2) Scala
La misura della lunghezza
D1b:
La misura della lunghezza (1) non include la lunghezza del tagliente con il calibro. In questo esempio: 95 mm.
1) Lama
2) Misura della lunghezza della lama, tagliente non incluso
Misura l'angolo del tagliente
Disegno D1c:
Misura l'angolo del tagliente posizionando il tagliente della lama nelle varie tacche fino a trovare quello che combacia di più con l'angolo attuale (2). Questo viene meglio quando la lama e il calibro sono in controluce. Quando non c'è luce visibile tra la lama, sul tagliente e sul retro della lama, a il calibro, hai trovato l'angolo corretto. Nell'esempio: 25 gradi. Sulle lame da pialla giapponesi, il fronte è leggermente convesso (il lato superiore nel corpo della pialla), questo è chiamato "Ura" in giapponese. Questa convessità non gioca nessun ruolo nell'utilizzo del calibro. Il retro della lama (lato inferiore nel corpo della pialla) è anche un po' incavato a volte. Quindi non misurare l'angolo del tagliente nel mezzo della lama, ma il più vicino possibile al filo!
1) Tacche del calibro per un totale di 9 angoli in avanzamenti di 0.5 mm da 24° a 28°
2) In questo esempio, 25°
Regolazione dell'assembramento laterale

Regolazione dell'assembramento laterale

Svita la vite a mano (3) dalla guida dell'assembramento (1) e regola la scala (8) alla larghezza misurata - in questo esempio 75 mm. La scala si legge perfettamente sul lato dell'alloggiamento. Quindi stringi la vite a mano nuovamente per bloccare la guida. Se la lama è più larga verso il retro che al tagliente, usa la misura più grande.
  1. 1. Guida laterale regolabile per impostare la guida alla corretta larghezza della lama
  2. 2. Alloggiamento
  3. 3. Vite a mano per bloccare la guida laterale
  4. 4. Vite a mano per bloccare la guida per la lunghezza/profondità della lama
  5. 5. Linea standard
  6. 6. Vite a mano per regolazioni di precisione
  7. 7. Vite a mano per impostare e bloccare la ruota regolabile
  8. 8. Scala per la larghezza della lama

Regolazioni di precisione

Gira la vite a mano per le regolazioni di precisione (6) fino a che la tacca frontale arriva alla linea standard (5).
Regolare il meccanismo per la profondità e la ruota

Regolare il meccanismo per la profondità e la ruota

Svita il dado di bloccaggio sul meccanismo per la profondità (6) e per la ruota (4). Regola il meccanismo per accogliere la lunghezza misurata della lama, non includendo il tagliente, a 95 mm e l'angolo del tagliente, 25 gradi, che hai misurato con l'aiuto della scala e dopo ri-stringi entrambi i dadi. Se l'angolo del tagliente è più grande di 28 gradi, per favore dai uno sguardo ad H. In fine, serra nuovamente entrambe le viti.
  1. Scala usata per regolare il meccanismo per la lunghezza della lama
  2. Assembramento che si regola per impostare la lunghezza della lama
  3. La lunghezza della lama e gli angoli del tagliente sono riportati su queste scale
  4. Dado per la vite per la regolazione dell'altezza della ruota. La scala per l'angolo è stampata su questo lato
  5. Scala per regolare l'angolo del tagliente
  6. Vite a mano per regolare e fissare la profondità
Assicurare la lama da pialla in posizione

Assicurare la lama da pialla in posizione

Appoggia la lama da pialla (3) così, la lama tocca il fianco (1) e l'assembramento di profondità (4) e fissala in posizione stringendo la vite a mano (2). L'alloggiamento ha un piccolo spazio lasciato per accettare teste variamente sagomate sulle lame da pialla. (disegno C1c), in modo da permettere a teste differenti di appoggiarsi regolarmente contro la guida di profondità. Dato che le lame delle pialle giapponesi sono ripetutamente assicurate in posizione con martelli di acciaio, come è di tradizione, le teste diventeranno leggermente rigonfiate o a forma di fungo. Se la testa si deforma nel punto in cui non appoggia regolarmente e non può più essere assicurata alla guida da affilatura Grintec, allora devi rifare la forma della testa, usando una lima per metallo, per esempio.
  1. Assembramento laterale regolabile
  2. Vite a mano per assicurare in posizione la lama
  3. Lama da pialla
  4. Assembramento regolabile per impostare la profondità
Regolazione precisa dell'angolo di affilatura

Regolazione precisa dell'angolo di affilatura

Quando avrai concluso i passi esposti sopra, l'angolo di affilatura dovrà essere molto vicino all'angolo esistente del tagliente della lama da pialla. Per un combaciamento ancora più preciso e più esatto, dovresti, come nel disegno D6 - guida da affilatura sulla scala da misura e controlla che il tagliente si appoggi perfettamente sul bordo dritto della scala della guida da affilatura come mostrato nel disegno (4). Se riesci a vedere una fessura sul filo di una lama, allora gira la vite a mano per regolazioni precise (1) un po' in senso orario. Se c'è una fessura o uno scostamento sul tagliente, gira la vite un po' in senso antiorario.
  1. Vite a mano per regolazioni precise dell'angolo del tagliente
  2. Ruota
  3. Lama da pialla
  4. Il tagliente si deve appoggiare perfettamente
  5. Scala
Affilatura

Affilatura

Imposta la guida da affilatura quando la ruota (3) e il tagliente della lama (2) sono sulla pietra. Esercitando anche pressione, muovi la lama su e giù per la pietra diverse volte ed esamina il tagliente per assicurarti che hai un buon contatto sull'intera faccia del tagliente. Se il filo viene levigato troppo, gira un po' il pomello per regolazioni precise in senso antiorario. Se la parte superiore del tagliente viene levigata troppo, gira leggermente il pomello nel senso opposto. In genere il materiale dovrebbe essere rimosso uniformemente sull'intera larghezza della lama. Dunque muovi la lama su e giù il più possibile sull'intera superficie della pietra, cambiando di tanto in tanto anche per limitare l'usura sulla faccia della pietra fino a che l'intero tagliente della lama non è stato riportato al metallo vivo. Ripeti poi queste procedure su pietre con grana progressivamente più fina fino a che non viene raggiunto il grado di pulizia ricercato. È anche necessario, di tanto in tanto, ri-levigare o pareggiare il retro della lama.
  1. Superficie della pietra da affilatura
  2. Tagliente
  3. Ruota

Riaffilatura

Una riaffilatura dopo la prima lavorazione della lama da pialla è relativamente facile e veloce, dato che tu in generale utilizzerai le stesse regolazioni in termini di lunghezza e larghezza della lama, ma fai attenzione ad assicurarti che la lama tocchi la pietra sull'intero tagliente ogni volta. Ma dopo affilature ripetute, specialmente se per te è stato necessario rimuovere molto materiale per levigare via una sbeccatura sul filo, per esempio, avrai bisogno di ri-misurare e irregolare la guida Grintec dato che le dimensioni della lama sono cambiate.
Affilatura con un angolo del tagliente

Hakaku shitei kenma - Affilatura con un angolo del tagliente prescritto, o correzione di un angolo di tagliente esistente su una lama da pialla

In questo metodo l'angolo di tagliente esistente di una lama da pialla è cambiato dopo una molatura o perché è necessario un angolo differente.

Vorremmo chiarire qui che vogliamo ritornare all'esempio precedente, una lama con 75 mm di spessore e 95 mm di lunghezza e che deve essere levigata ad un angolo di 25 gradi.

Regolazione della guida laterale

Svita la vite a mano dell'assembramento per la larghezza e regola la guida a 75 mm usando una scala di larghezza e ri-stringi la vite per fissare l'assembramento in posizione.
  1. Guida regolabile di larghezza
  2. Alloggiamento
  3. Vite a mano per regolazione dell'assembramento per la larghezza
  4. Vite a mano per regolazione dell'assembramento per la profondità
  5. Linea standard
  6. Assembramento regolabile per la profondità
  7. Vite per regolazioni precise per l'angolo del tagliente
  8. Vite a mano per fissare le regolazioni sulla ruota
  9. Scala per regolare la larghezza della lama

Regolazioni precise

Gira la vite a mano per regolazioni precise (7) in modo tale che la tacca frontale sia centrata sulla linea standard (5), come nel disegno E1.
Regolazione dell'assembramento per la lunghezza della lama e del meccanismo della ruota

Regolazione dell'assembramento per la lunghezza della lama e del meccanismo della ruota

Svita la vite a mano dell'assembramento per la lunghezza della lama ed il pattino con la ruota. Regola la scala alla corretta profondità per una lama d'acciaio di 95 mm di lunghezza e la scala sul pattino della ruota per un angolo del tagliente di 25 gradi e ristringi entrambe le viti a mano per bloccarle nella regolazione (fig. E3). Se l'angolo desiderato è sopra i 28 gradi o sotto i 24 gradi, dai un'occhiata alla tavola H di sotto.
  1. Scala per regolare la lunghezza della lama (assembramento per regolare la profondità)
  2. La scala che segna 95 mm e la scala che segna 25 gradi devono essere impostate insieme.
  3. Scala angolare per la regolazione del pattino per la ruota.

Fissare la lama da pialla in posizione ed affilare

Regola la lama in posizione contro la guida di profondità e la guida laterale e stringi la vite a mano in senso orario per bloccare la lama in posizione. Ora affila la lama usando prima una grana grossa, dopo una pietra con grana media fino a che l'intera superficie del tagliente è stata lavorata. Dopo cambia con una pietra da levigatura a grana più fine o una serie di pietra fino a che non hai ottenuto il livello di affilatura o pulizia che cercavi. Dopo di che puoi rimuovere la lama dalla Grintec e se hai bisogno che il retro venga lavorato lo puoi fare su una pietra o su delle pietre adatte.
Lappatura o pulitura

Choshiage kenma - Lappatura o pulitura

Prima di procedere alla procedura della lappatura o della pulitura, devi assicurati che la lama si appoggi perfettamente sulla pietra lungo l'intero tagliente, come mostrato nel disegno D7 ed E3 a destra.

Regolazioni per lappatura o pulitura

Gira la vite per regolazioni precise in maniera tale che la tacca sia centrata sul segno dello zero.
  1. Scala di riferimento rotante per regolazioni, da 0.0 a 0.5 mm
  2. Tacca per un centramento esatto della scala di riferimento in (1)
  3. Vite a mano zigrinata

Impostazione della vite per regolazioni precise

Gira la vite a mano per aggiustamenti precisi in senso orario fino a che la tacca non è centrata su 0.2. La scala rotante per l'angolo del tagliente sul fianco della Grintec mostrerà la variazione dell'angolo. L'angolo del tagliente viene incrementato di 0.2 gradi quando giri la vite per aggiustamenti precisi in senso orario fino a 0.2.
  1. Scala di riferimento rotante per regolazioni, da 0.0 a 0.5 mm
  2. Vite a mano zigrinata
  3. Imposta la tacca su 0.2

Lappatura

Se tu ora fai 10 o 20 volte avanti e indietro con la guida Grintec e la lama su una pietra fine da lappatura, gli ultimi 0.5 mm del tagliente verso il filo verranno lappati e verrà formata una formidabile affilatura e pure un filo che lavorerà bene. Il numero di passate che servono per lappare l'ultima parte della punta dipende da molti fattori, la finezza della grana, la durezza della pietra, e quanto velocemente lavora in generale. Assicurati pure che il filo sia lavorato uniformemente su tutta la lunghezza della lama e ricorda il numero delle passate che servono per ottenere un buon filo. Ora puoi estrarre la lama della Grintec e ridare un paio di passate sulla pietra per mantenerla pareggiata e rimuovere tutte le bave lasciate dal processo di affilatura. Se non hai bisogno di utilizzare la guida per affilatura per altre lame, puoi lasciare le regolazioni come sono e puoi dare un tocco al filo della lama, nel caso di un lavoro più grande, per esempio, puoi, re-inserire la lama ed ottenere lo stesso filo sottile sarà molto veloce e facile.

Ri-lappatura

Se le regolazioni per la lunghezza e la larghezza della lama sono esattamente mantenute, quando la lama comincia ad offuscarsi, può essere reinserita nella guida alla stessa regolazione e il filo può essere rinnovato sulla pietra in pochi secondi. Questo sistema, comunque, funziona fino ad un certo punto. Il processo richiederà sempre di più, dato che il metallo viene asportato dal filo, l'angolo del tagliente secondario gradualmente si allargherà e l'angolo cambierà al punto che dovrai tornar indietro e riformare l'intero tagliente per riottenere l'angolo corretto.
Micro-Tagliente

Micro-Tagliente (letteralmente, smussatura del filo) - per incrementare la vita di lavoro del filo

Imposta la Grintec con la lama sulla pietra come dimostrato sui disegni D7, E3 o F4.

Micro-Tagliente

In questo processo, muovendo la lama avanti e indietro sulla pietra mentre l'angolo varia, puoi creare un micro-tagliente anche più piccolo sul filo. Quando muovi in avanti, la Grintec e la lama si muovono normalmente sulla pietra come nel disegno G1 con sia la lama sia la ruota in contatto, ma nel disegno in cui la lama si muove all'indietro sulla pietra, puoi alzare il dietro della lama per formare un angolo di circa 45 gradi, come nel disegno G2. Se ripeti questo processo 5 o 10 volte un terzo minuscolo tagliente verrà formato, rendendo il filo notevolmente più resistente e di maggiore durata.

Avvertenze su questo micro-tagliente

1. Utilizza sempre una pietra molto fine per questa procedura
2. Se la lama viene mossa in avanti sulla pietra con un angolo aumentato, il filo verrà danneggiato.
3. Non utilizzare questo metodo per più di 10 volte sulla pietra.
Angoli del tagliente al di fuori di quelli segnalati nella scala Grintec
Angoli del tagliente al di fuori di quelli segnalati nella scala Grintec

Angoli del tagliente al di fuori di quelli segnalati nella scala Grintec

With the Grintec scale, you can measure plane iron bevel angles between 24 and 28 degrees. The scale for setting the bevel on the housing also shows this range. If the bevel angle you need is more than 28 degrees or less than 24, you can achieve these angles using the following method to set the sharpening guide.
  1. Retro della lama da pialla
  2. Scala degli angoli
  3. Tagliente

Usare il calcolatore grafico dell'angolo del tagliente

Con la misura della lunghezza della lama, dalla testa fino all'inizio del tagliente sul retro della lama, e l'angolo del tagliente esistente sulla lama o quello che vorresti realizzare, puoi servirti della regolazione della lunghezza della lama per ottenere le impostazioni desiderate. Per fare ciò, utilizza il diagramma nell'illustrazione H2. (puoi osservarne una versione ingrandita ad H4). L'asse verticale è segnato con una freccia alla lunghezza misurata di 93 mm. Prendi da qui una linea ad angolo retto che si intersechi con la misura dell'angolo del tagliente, in questo caso 31 gradi, e da quel punto tira giù una linea retta fino all'asse orizzontale che darà una misura di 103.7 mm. La linea di base per la regolazione dell'angolo del tagliente sulla guida da affilatura è sempre a 26 grandi quando fai questi calcoli.
Regolazione della profondità e degli assembramenti della ruota

Regolazione della profondità e degli assembramenti della ruota

Come mostra il diagramma in H3, l'angolo del tagliente è impostato a 26 gradi e la regolazione della profondità a 103.7 e bloccato in posizione con la vite a mano. Con la tavola di calcolo puoi calcolare le regolazioni di profondità necessarie per altri vari taglienti nella stessa maniera. La scala di profondità per la ruota è sempre impostata a 26 gradi senza relazione all'angolo desiderato.

H: Scala per la regolazione della lunghezza della lama
R: Scala per la regolazione dell'angolo del tagliente
26 x 103.7: I segni per 103.7 mm e 26 gradi si devono allineare perfettamente

Il grafico di calcolo è mostrato in una versione ingrandita di sotto per permettere che la lunghezza della lama e le linee degli angoli vengano lette più facilmente. Se stampi il grafico di calcolo, puoi utilizzare un righello e una matita per scrivere sulla pagina e calcolare le regolazioni necessarie per la tua lama da pialla, esattamente come abbiamo fatto noi nel diagramma H2.

Il grafico di calcolo

Manutenzione

Quando tu, dopo molti utilizzi, hai consumato la ruota, devi cambiarla. Non dovrebbe essere permesso che arrivi a meno di 19 mm prima che venga cambiata. Per sostituirla, svita la vite sull'asse ed estri la ruota.

Assicurati che tutte le parti mobili della guida da affilatura si muovano rapidamente e con facilità. Ricordati che l'olio può danneggiare una pietra ad acqua, quindi evita di utilizzarlo sulla Grintec.

Assicurati che le filettature delle viti a mano calzino perfettamente nei loro alloggiamenti. Se diventano spanate, la lama non può essere bloccata adeguatamente e c'è un pericolo reale che possa scappare fuori dalla guida durante l'utilizzo.

Lava la Grintec in acqua quando necessario e asciugala meticolosamente con un asciugamano. Se le viene permesso di restare bagnata, può venire attaccata dalla ruggine, che può danneggiare l'utensile.

Lei è qui:   Pagina iniziale   →   Attrezzi da affilatura   →   Honing Guides ...   →   Grintec K2 Sharpening Guide - Instructions